Avete presente quelle notti in cui non si sa per quale motivo non si riesce a dormire?

Quelle notti in cui hai la sensazione in cui ti sta rivenendo tutto sopra? Pensi che hai mangiato troppo la sera prima, ed invece poi realizzi che non è il cibo che ti sta ritornando sopra ma è il tuo passato, che ti viene a trovare in quelle notti insonni.

Il passato che ogni tanto ritorna a richiedere il conto.

Pensi che il passato, sia passato ma se non lo hai mai elaborato non lo hai mai accettato, lui ritorna in quelle notti insonni e succede che perdi il sonno alle due mezza di notte.

Succede che ti inizi a domandare quei perchè, a cui fondamentalmente non avrai mai una risposta, ma in quelle notti stai li a rifarti quelle domande.

Domande del tipo: <<ma sono una buona mamma? Sono una buona moglie?>>

Domande che alla fine non servono a niente, solo a farti togliere il sonno.

E perchè ti fai quelle domande? Perchè il passato durante la tua crescita caratteriale ti ha regalato quel velo d’insicurezza e paura, che purtroppo o ci lavori o impari a conviverci.

Io ci ho provato e ci sto ancora provando, evidentemente non basta.

Evidentemente la mia vita deve cambiare in modo drastico, perchè hai voglia che qualcosa cambi.

Ecco in queste notti insonne io cerco il cambiamento.

Sono stufa di essere solo una mamma, sono passati 5 anni in cui mia figlia grande è nata, cinque anni bellissimi, in cui ho susseguito un’altra gravidanza, un’altra bambina bellissima, tanto amore tanta gioia e tante soddisfazioni.

Sono fiera di ciò che ho creato, una famiglia bellissima ma nonostante tutto mi manca qualcosa, mi manca il mio essere donna, ecco… questo l’ho messo un po’ da parte, in questi anni.

Il mio realizzarmi come donna, perchè no, anche a livello lavorativo.

Negli ultimi mesi ho rispolverato dal cassetto, il mio sogno di scrivere, ecco lo vorrei coltivare, ho scoperto che dopo tutto sono discreta (sono ancora agli inizi).

Sono una cattiva madre? Non credo di essere una cattiva madre solo per il fatto che vorrei realizzarmi come donna.

Ho passato la mia vita a non fare ciò che mi piace realmente ed ora è arrivato veramente il momento d’iniziare a fare qualcosa per me stessa!

E chissenefrega se poi ci sarà chi penserà che sono un’egoista, io non leverò il tempo per giocare con loro, non leverò il tempo per occuparmi di loro, solo inizirò a crearmi i miei spazi, che saranno in orari impensabili per non scombussolare i momenti che passo con loro!

O anche a chi penserà che oramai sono vecchia per fare ciò che mi piace, perchè non si è mai troppo vecchi per realizzare i propri sogni!

Enisla Meca

3 Comments

  1. Beh! La cosa bella dello scrittore (una delle tante) è che più invecchi più sei bravo più sei amato. Mi sono rivista in questo post anche perché tra meno di un anno arriveranno gli “anta” e mi sto facendo mille domande!

  2. Enisla Meca Reply

    Io ho iniziato da poco a scrivere, devo dire che mi è sempre piaciuto…ma me lo sono sempre negato.arriva il momento per tutti, a prescindere dall’età, in cui ti poni delle domande sulla vita e questo è arrivato il momento. Sono in fase di cambiamento totale…comunque complimenti tu ai anta, io ci metterei la firma ad arrivare agli anta come te…. :*

Write A Comment