«Cosa indossare? Che devo fare? Come devo comportarmi?»

HELP!!!!

Queste erano le domande che affollavano la mia mente, il giorno in cui improvvisamente, si è deciso  di andare a fare una scampagnata in moto con amici.

Con l’arrivo della bella stagione, capita frequentemente di fare delle gite fuori porta, su due ruote con amici, mariti, fidanzati…e spesso, soprattutto se si è alle prime esperienze, si vivono queste splendide giornate con ansia. Come scrisse il saggista e poeta statunitense, H. P. Lovecraft: «la paura più antica e potente, è la paura dell’ignoto», e almeno io, prima di due anni fa, ignoravo tutto ciò che potesse riguardare questo argomento. Non ero MAI salita su una moto, e avrei pagato davvero tanto, per dei consigli ed uno scambio di opinioni sull’outfit giusto, su cosa aspettarmi e come comportarmi.

Oggi che sono diventata un’esperta (ihihihhihihi), ho deciso di scrivere un articolo, che dia delle dritte a chi si appresta a viaggiare su due ruote per la prima volta, sperando di poter essere di aiuto anche ad uno/a solo/a di voi.

Innanzitutto, chi siede dietro, deve fidarsi ciecamente del pilota, perché ci si affida completamente al suo buon senso. Per questo bisogna disturbarlo il meno possibile, ed evitare movimenti bruschi per paure o richiami.

Bisogna stare incollati al conducente, e seguirne i movimenti, perché la coppia in moto funziona solo se si fa il più possibile corpo unico!

NOTA BENE: attenzione al contatto in frenata, sgradevolissimo per chi guida e causa di antipaticissimi graffi sui caschi.

Le braccia devono essere morbide tenute lungo i fianchi di chi guida, meglio quando possibile, con le mani vicine al serbatoio; perché sarà proprio su questo (e non sulla schiena del pilota), che chi siede dietro si poggerà nelle forti franate.

Per quanto riguarda l’outfit:

  • Se ancora non si possiede l’abbigliamento adatto, si dovrà scegliere un completo comodo… giubbotto in pelle o tessuto anti vento, meglio se impermeabile; jeans, scarpe basse o con la zeppa, e l’immancabile sciarpa al collo.

  • Borsa con tracolla, o uno zainetto, che oltre ad essere il must della stagione primavera-estate 2017, è super comodo da trasportare.

  • È poi consigliabile, portare con sé un piccolo kit del “pronto intervento” con fazzolettini imbevuti, un piccolo profumo, spazzola e specchietto da borsa.

  • Un altro oggetto che in questo periodo mi sono accorta essere molto utile, è un power bank! sì… perché ormai si è sempre collegati, si scattano foto, registrano video, si usa spesso il navigatore e ahimè, i cellulari non sempre riescono ad accompagnarci per l’intera giornata. Proprio per questo motivo…il power bank sempre carico in borsa CI PIACE!

  • In fine, i guanti…in pelle, ecopelle, o tessuti stretch. Io li uso sempre, cercando così di proteggere il più possibile la pelle delle mani da sbalzi termici.

 

Poi beh…potete portarvi dietro tutto ciò che reputate utile. Il mio consiglio però, è quello di non riempire troppo la borsa, perché ricordate che una volta scesi dalla moto, dovrete portare il peso sulle spalle!

Makeup:

Consiglio una bb cream con protezione solare, ed un bel rossetto acceso. Evitare assolutamente blush, fondotinta e tutto ciò che potrebbe sporcare l’interno del casco.

Eccoci giunti alla cosa più critica…i capelli:

Il casco tende a schiacciarli, il vento li scombina, e l’odore della moto li impuzzolisce un bel po’!

Potrete legarli con una coda laterale bassa, o una treccia in modo da fermarli ed evitare la formazione di nodi, per l’odore…ecco spiegato il perché del profumo in borsa!

Grazie a questi piccoli accorgimenti potrete essere sereni in sella, godere del meraviglioso ambiente che vi circonda, e non stressare il pilota, mentre scorrono i km.

Spero vi sia piaciuto l’argomento… Che aspettate?

Tutti in moto nel weekend!

Vita Maria

Author

Giovane creativa, amante della grafica e del Social Media Marketing.
Laureata in Scienze della comunicazione presso l’Università di Modena e Reggio Emilia.

Write A Comment