Author

Vita Maria Casano

Browsing

Le “Babette soft”, comode, calde, e tutte da personalizzare!

Carissimi lettori, eccoci ancora una volta a parlare di uno dei prodotti MARBET Due: le “Babette soft”. Queste morbidissime calze, ideali da indossare a casa nelle stagioni fredde, sono totalmente personalizzabili. Io ho deciso di decorarle e regalarle al mio cuginetto la notte di S. Silvestro. (Un piccolo pensiero, perfetto per lui che corre a casa sempre a piedi scalzi, per la disperazione dei suoi genitori!). Come è ben spiegato sul packaging del prodotto, per renderle antiscivolo, basta decorare la suola con l’erogatore di colore che è incluso nella scatola,  e lasciare asciugare lontano da fonti di calore per circa dodici ore. Mi sono divertita da matti a decorare le calze… il procedimento è molto semplice: Inserire all’interno della calza, la forma rigida in cartone che è inclusa nella scatola,  in modo che si abbia una superfice abbastanza stabile per poter decorare; Disegnare con l’erogatore delle forme a piacere…

I progetti di Elisa…giovane promettente artista

Oggi per la rubrica “Progetti di vita”, vogliamo parlarvi di una giovane artista. Una determinata ragazza siciliana, che passa le sue giornate tra musica e arte, anzi, spesso ascolta musica anche mentre disegna! Ho conosciuto Elisa Sparacino, tra i social, ci accomunava oltre alla nostra terra (La Sicilia), la passione per le serie tv, e la musica!  Da subito tra noi c’è stata un’alchimia particolare ed adesso sono più di 5 ANNI che siamo diventate amiche. N onostante ciò se vi sembrerò  di parte nell’articolo o no, decidetelo voi, dopo aver visto i suoi ritratti! Vi parlo un po’ di lei.. Elisa è una ritrattista autodidatta, ma prima di essere un’artista è una ragazza solare, schietta,  dolce e romantica.  Sin da bambina ha avuto una grande propensione per il disegno e con gli anni ha scoperto di essere affascinata dall’espressività dei volti. Seppur non abbia intrapreso studi artistici, a poco…

Recensione sul libro: “La mia fine, il mio inizio”, di Francesca C. Cominelli

Carissimi amici ed amiche, oggi vi parlo di un bellissimo libro… il primo romanzo della: “destiny trilogy”. Titolo: “La mia fine, il mio inizio.  Destini Segnati” Autrice: Francesca C. Cominelli Editore: Self -publishing Genere: Romantico Pagine: 380 Data pubblicazione:  13 Novembre 2017 Prezzo: €2,99  Kindle, €15,00 Cartaceo Trama: La storia è ambientata in Texas, tra ranch incantevoli, muscoli scolpiti e lunghe cavalcate. I  protagonisti sono  Amanda  De Angelis,  Jared Cooper, e le loro famiglie. Am, è  una bellissima ragazza,  che ha vissuto un’infanzia  difficile, ma che adesso si sente finalmente amata e realizzata a Newyork; quando  la  famiglia decide di trasferirsi in Texas per lavoro, le sue certezze si sgretolano, lasciando spazio solo a paura ed incertezza, che Amanda nasconde sotto una dura corazza. Jared  è un ricco cowboy egocentrico e sfrontato, uno che pensa solo al divertimento e a vincere,  ma che nasconde un lato dolce e premuroso. Due mondi completamente…

3 dolci natalizi, tipici della tradizione siciliana…

Carissimi amici ed amiche, oggi vi parlo un po’ della mia amata Sicilia, e lo faccio, elencandovi alcuni dei dolci che è usanza mangiare nel periodo invernale. La lista in realtà sarebbe molto più lunga ma ho deciso di limitarmi ai tre dolci che ogni anno  non posso mancare nella mia famiglia! Ecco la mia top 3 dei dolci Siciliani invernali… “La Cuccia” “Gli Sfinci” “L’aranciata” Iniziamo dalla  “Cuccìa” Il 13 Dicembre, giorno di Santa Lucia, tradizione vuole che (almeno nella parte occidentale dell’isola) non si  mangi pane e pasta… L’origine di questa tradizione risale al   13 dicembre del 1946, quando  nel  porto di Palermo, approdò una nave carica di grano, che pose fine ad una grave carestia. Per poterlo consumare immediatamente il grano non venne macinato, ma bollito e mangiato. Per ricordare quel giorno, i siciliani tradizionalmente non consumano cibo a base di farina, come anticipato prima,…

“La rosellina in Lapin” della Marbet Due: l’accessorio perfetto per ogni occasione!

Carissimi amici, se siete dei lettori assidui, ricorderete che noi di “Scrivere a colori”, abbiamo parlato dei prodotti Marbet Due qualche mese fa, quando abbiamo rinnovato completamnete un vecchio jeans, usando il saldastrappi glitter senza cuciture. Già allora, avevamo capito quanto fosse seria questa azienda, e quanti capi in disuso avremmo potuto rendere nuovamente di tendenza usando i loro prodotti. Oggi  parliamo di un accessorio molto versatile: “La rosellina in Lapin” All’interno della confezione, oltre alla rosellina in ecopelliccia, vi sono due diversi supporti in velcro: una spilla ed un elastico. Così in un secondo è possibile intercambiare il supporto ed indossarsa come bracciale, spilla o fermacapelli. “La rosellina”,  ha una grandezza di 8 cm ed è disponibile in più colori… uno più bello dell’altro! Io ho indossato la mia, una prima volta come spilla per fermare la sciarpa durante il mio ultimo viaggio a Roma, e successivamente come bracciale…

Tra qualche giorno sarà la giornata mondiale in ricordo delle vittime della strada… ecco il mio pensiero

Solitamente sul blog parliamo di creatività, ricette culinarie, piccoli viaggi e famiglia; domani, però si celebrerà la “Giornata mondiale ONU in ricordo delle vittime della strada” ed io voglio scrivere quel che penso in merito. In Italia si contano dal 2000 ad oggi,  circa 75.000 morti e 300.000 disabili permanenti, oltre a milioni di feriti. Una strage silenziosa che non conosce distinzione di sesso, età ed estrazione sociale. Ogni terza Domenica del mese di Novembre si vogliono ricordare tutte le vittime, e nello stesso tempo consolare le persone che hanno perso a causa di un incidente stradale una persona importante, e magari faticano ad andare aventi nelle loro vite. Ogni giorno, nel mio piccolo, durante il tragitto casa – lavoro/lavoro – casa, percorro circa 40km. Non sono poi nemmeno tanti… ma in quel piccolo tragitto per me è usuale vedere gente  con la musica alta, chi fa slalom tra le macchine…

Tante idee per decorare casa per Halloween

Carissimi amici, pronti alla notte più spaventosa dell’anno? Come festeggerete Halloween? Io solitamente organizzo una cena a casa, per questo mi è sempre piaciuto stupire gli invitati con qualche addobbo a tema. Ecco qualche idee “Fai da te”, per rendere la casa davvero spaventosa! L’albero dell’orrore; Candele insanguinate; lanterne spaventose. OCCORRENTE candele bianche; candele rosse; Ramo di albero secco; cartoncini colorati; pennarelli colorati; bustine di carta; caramelle; carta velina (la trovate spesso anche nelle scatole delle scarpe); colla vinilica; acqua; vasetti di vetro (vanno benissimo quelli delle marmellate, o degli omogenizzati); pennello; dei lumini; PROCEDIMENTO Per fare le candele insanguinate, basta accendere la candela rossa e facendo attenzione a non sporcare nulla, far gocciolare la cera rossa su quella bianca, così da riprodurre l’effetto delle colature di sangue. Sono semplicissime ma di grande effetto e sono l’ideale per il centro tavola della cena. Anche realizzare l’alberello…

Un dolce adatto alle future mamme: il Tiramisù senza uova!

Carissimi lettori, oggi vi propongo la ricetta di un dolce golosissimo: Il Tiramisù al caffè, nella versione senza uova. Proprio qualche giorno fa, sono stata invitata a cena a casa di amici, e avendo un po’ di tempo a disposizione ho voluto preparare un dolce. Cucinare mi rilassa, quindi quando posso, mi vizio così, e faccio felici i miei familiari e i miei amici. Ho pensato di fare il Tiramisù al caffè, ma la padrona di casa, è in dolce attesa… e il suo medico le ha consigliato di evitare di mangiare uova, se non cotte. Inizialmente ero entrata un po’ nel panico, (avevo già comprato il mascarpone e…volevo fare proprio quel dolce), poi ho pensato di modificare un po’ la ricetta orginale, in modo da renderlo mangiabile anche da lei. Eccovi tutte le informazioni per poter rifare il dolce: INGREDIENTI 400 g di Savoiardi; 350 g di mascarpone; 100…

Cambio stagione… HELP! Consigli su come ordinare l’armadio

La nuova stagione è arrivata da poco, e per noi donne, significa trovare un po’ di tempo, per fare il cambio stagione nell’armadio!!! Per alcune persone questa attività, è un divertimento, per altri uno stress… io per esempio non ho grandi spazi per poter organizzare il tutto, per questo devo ottimizzare ogni centimetro della mia camera. Faccio i salti mortali sistemare tutto all’interno dell’armadio e nello stesso tempo trovare le cose, nel momento del bisogno. Quindi come avrete capito… per me è uno stress…un grande stress! Ecco quel che faccio io: Solitamente scelgo di fare il cambio del guardaroba di domenica, così da avere una giornata intera da dedicare a questa attività, e finire l’opera, senza lasciare vestiti in giro (perché se lasci anche solo un capo in lavanderia, o fuori posto, lo ritroverai per  tutto l’anno in giro per casa). Il primo consiglio è quindi quello di scegliere un…

Stupisci le persone amate! Regala, dedica o battezza una stella con Etoilez-moi

Chi di voi non è mai rimasto rapito da un cielo stellato? Magari in una sera d’estate insieme alla persona amata?  Credo che la risposta sia TUTTI! Il cielo, la luna e le stelle, da sempre sono associate all’immensità, all’infinito e all’amore… Etoilez-moi, ci da oggi, la possibilità di possedere qualcosa di eterno, perché anche se rimangono lì ferme a brillare per tutta l’umanità, le stelle potranno portare il vostro nome. Infatti è possibile battezzare, regalare e dedicare una stella!  Il tutto è registrato dall’International Celestial Repertory, un ente americano che dal 1980 garantisce l’unicità e l’identificabilità della stella scelta o battezzata. L’ICR, consente inoltre di identificarla facilmente comunicando le specifiche coordinate.   La mia esperienza con ETOILEZ-MOI: Ho deciso di dare il nome di una persona molto speciale, ad una stella. Sono andata sul sito ed ho inserito i dati chiesti, poi ho scelto la data di battesimo e la costellazione…