Category

Uncategorized

Category

“Sconnessi day”, ecco la nostra esperienza!

Carissime amiche ed amici, Oggi vi raccontiamo il risultato dell’esperimento sociale che ha avuto luogo ieri: Lo “Sconnessi Day”! Come vi abbiamo anticipato giorni fa sulla nostra pagina Facebook, ieri 22 Febbraio,  è stata una giornata davvero particolare per milioni di persone. In occasione dell’uscita dell’ultimo film di Cristian Marazziti, intitolato appunto: “Sconnessi”, si è voluto lanciare una sorta di esperimento sociale, ed invitare la gente  a vivere per sole 24 ore senza l’uso di Internet e del wi-fi! Anche noi di “Scrivere a colori”, abbiamo aderito all’esperimento, infatti, il post di avviso che avrete letto ieri mattina, è stato programmato giorni prima… così noi dello staff siamo state “isolate” dal mondo virtuale per un giorno intero. Il film, che attualmente è nelle sale italiane, è una commedia che racconta le vicende di una famiglia isolata in uno chalet di montagna e di come,  gli “sconnessi”, dovranno a poco a poco…

Per San Valentino vuoi avere un make up da favola? Ecco i nostri consigli

San Valentino è alle porte e l’ansia del “Cosa indossare?!Come truccarmi?! ” bussa inesorabilmente alle spalle. Tranquille! La soluzione che voglio proporvi in questo articolo è un trucco base, semplice, sui toni del rosa, con uno sprint in più ma generalmente sobrio. Cosa vi servirà? -TRE ombretti: uno rosa carne, uno più scuro, un bianco perlaceo. -UN eyeliner nero -UN primer -UN rossetto malva mat Pronte? Iniziamo! Fase numero uno. Stendete una leggera base di primer sulla palpebra mobile, passate poi alla stesura di un ombretto neutro, color carne, che possa adattarsi perfettamente al vostro incarnato, oppure leggermente più rosato. Fase numero due. Procedete applicando con un pennello a sfumino un color rosa scuro, iniziate sfumando nella parte finale della palpebra, non andate oltre, bensì applicate nella zona centrale , dove i due colori si congiungono, un color bianco perlato. Fase numero tre. Immancabile è l’eyeliner! Iniziate partendo dall’angolo interno…

“World Nutella day” coming soon…

lunedì 5 Febbraio sara’ il “World Nutella Day”, e per questo evento, la Ferrero ha organizzato un’iniziativa davvero particolare! facciamo un passo indietro Pietro Ferrero, che aveva una piccola pasticceria ad Alba (Cuneo), inventò nel 1946 una crema di nocciole e cacao,  che veniva venduta in barattoli: la “Supercrema”. Successivamente nel 1964,  suo figlio Michele, sulla base della precedente crema,  creò la “Nutella” che noi tutti conosciamo, per esportarla in tutta Europa. Da subito, è entrata nei cuori  di mamme e bambini …diventando sinonimo di bontà e genuinità. Il nome scelto, deriva dalla parola “Nocciola” in inglese:”nut”, a cui è stato associato il pronome “ella” cioè “Lei”, e che è anche suffisso femminile per indicare qualcosa di grazioso, dolce. Se ripensiamo alla nostra infanzia, sicuramente uno dei ricordi più belli sarà mamma che prepara la merenda, e negli anni Novanta, molto spesso erano proprio i sandwich ripieni di Nutella. Questa crema è…

5 Film “Per non dimenticare”

Domani, 27 Gennaio sara’ “il giorno della memoria”. Ecco 5, film da vedere e far vedere, per non dimenticare gli atroci eventi dell’olocausto. Per tanto…troppo tempo, parlare della Shoah è stato un taboo.  Era considerato quasi sbagliato, forse perché la ferita era ancora fresca, o forse perché come avviene spesso, dopo un forte shock , la mente umana cerca di negare/rimuovere gli eventi per non provare dolore. Fatto sta, che per anni  non si è data a  questa parte della storia mondiale l’attenzione dovuta. Dagli anni Novanta in poi, si è capito che è  doveroso verso le vittime dell’olocausto, ricordare, e far luce sulle atrocità che hanno vissuto milioni di ebrei nel mondo, così si è iniziato raccogliere testimonianze, pubblicare libri e naturalmente anche girare film su questo argomento. Quello dell’olocausto, è una delle tematiche più difficili da spiegare ai bambini,  non perché loro non siano in grado di capire, ma…

“Vedo a colori” un libro che ti insegna a guardare il mondo con gli occhi di un bambino!

Autore: Alessio Li Causi Illustrazioni: Sara Carramusa Editore: Corrimano Edizioni Data di pubblicazione: Dieci dicembre 2017. Formato: Libro Cartaceo, con copertina cartonata. Età: a partire dai 5 anni Descrizione: Questo libro parla di Ruben, un bambino molto curioso  che vuole conoscere il mondo, attraverso la sua città.  Lui è un grande osservatore e per le strade della sua città vede gente di ogni tipo. Ma lui è un bambino speciale, che il mondo non lo vuole vedere solo in bianco e nero ma a colori. Giudizio:Devo essere sincera appena ho visto il libro mi sono domandata “ ma che cos’è questo coso?”, invece poi leggendolo mi sono innamorata. È un libro particolare, perché affronta tematiche molto importanti, quali l’omosessualità, la disabilità razzismo ecc ecc. visti attraverso gli occhi di un bambino. Ti insegna a vedere il mondo con gli occhi di un bambino, un mondo tutto colorato e…

Perchè i bambini dovrebbero imparare a sciare sin da piccoli!

Sciare è uno sport che io non ho mai praticato. Non lo conoscevo perché come saprete ho passato la mia infanzia in Albania, e lì non si praticava. Per mio marito invece, è sempre stato un piacere praticarlo. Sin da quando era piccolo ha sempre avuto la passione per gli scii. E a questo sport ha legato ricordi felicissimi.  Quando sono nate le bambine, mi ha detto che un giorno le avrebbe portate a prendere lezioni; ancora non camminavano e ha comprato a  loro una tuta da scii, insomma, vedevo in lui questa voglia di condividere la bellezza di uno sport, che non comprendevo.  Quest’anno finalmente,  la piccola ha raggiunto l’età giusta per prendere lezioni di scii, così siamo andati in montagna, per iniziare questo corso di scii.  Come vi ho detto all’inizio mio marito ha sempre avuto una passione per questo tipo di sport e ora lo sta trasmettendo…

Buoni Propositi 2018!Niente è impossibile!

Carissimi amici di scrivere a colori, questo è il primo post del 2018. Oggi vi parlo della mia lista dei buoni propositi del 2018. I buoni propositi sono ciò che ci si propone di fare, di perseguire durante tutto l’anno. Ho scritto la lista dei buoni proposito anche lo scorso anno, vi lascio il link Buoni propositi 2017 se siete curiosi di sapere quali sono. Nel 2017 mi sono resa conto che ho fatto una lista troppo lunga per me e non ho focalizzato bene gli obiettivi. Così questi’anno mi voglio focalizzare soltanto su tre obiettivi, i più importanti: iniziare a volermi bene, questa volta veramente, prendendomi cura di me stessa. in tutto il 2017 sono stata tanto male, sia fisicamente che psicologicamente. Fisicamente, ho avuto tanti scompensi, dovuti a cosa non lo so, devo ancora andare a controllarmi ma la paura di scoprire chissà cosa me…

10 libri da regalare per Natale 2017 ai vostri bambini!

Ciao cari amici di Scrivere a Colori, oggi vi parlo come ogni venerdì di libri, in particolare di letture natalizie Io adoro leggere ed ho contagiato anche le mie bambine, ho iniziato a leggergli  sin dai primi mesi di vita, ora continuiamo le nostre letture con l’appuntamento fisso della favola della buonanotte. Adesso di libri ne abbiamo tanti non sappiamo più dove metterli ma nonostante ciò non ci accontentiamo noi ne vogliamo sempre di più. E allora quale migliore occasione del Natale per regalare ai bambini un libro? Qui vi consiglio dieci libri sui racconti a tema natalizio che spero vi piaceranno. Il Grinch di Dr. Seuss e F. Izzo : È possibile non amare il Natale? Certo,  se si è solitari, brutti e cattivi come il Grinch, mostriciattolo perfido che vive nella città di Chi-non-so. Con il solo scopo di guastare le feste ai suoi concittadini Non-so-chi, si traveste da Babbo Natale e…

“La rosellina in Lapin” della Marbet Due: l’accessorio perfetto per ogni occasione!

Carissimi amici, se siete dei lettori assidui, ricorderete che noi di “Scrivere a colori”, abbiamo parlato dei prodotti Marbet Due qualche mese fa, quando abbiamo rinnovato completamnete un vecchio jeans, usando il saldastrappi glitter senza cuciture. Già allora, avevamo capito quanto fosse seria questa azienda, e quanti capi in disuso avremmo potuto rendere nuovamente di tendenza usando i loro prodotti. Oggi  parliamo di un accessorio molto versatile: “La rosellina in Lapin” All’interno della confezione, oltre alla rosellina in ecopelliccia, vi sono due diversi supporti in velcro: una spilla ed un elastico. Così in un secondo è possibile intercambiare il supporto ed indossarsa come bracciale, spilla o fermacapelli. “La rosellina”,  ha una grandezza di 8 cm ed è disponibile in più colori… uno più bello dell’altro! Io ho indossato la mia, una prima volta come spilla per fermare la sciarpa durante il mio ultimo viaggio a Roma, e successivamente come bracciale…

Tra qualche giorno sarà la giornata mondiale in ricordo delle vittime della strada… ecco il mio pensiero

Solitamente sul blog parliamo di creatività, ricette culinarie, piccoli viaggi e famiglia; domani, però si celebrerà la “Giornata mondiale ONU in ricordo delle vittime della strada” ed io voglio scrivere quel che penso in merito. In Italia si contano dal 2000 ad oggi,  circa 75.000 morti e 300.000 disabili permanenti, oltre a milioni di feriti. Una strage silenziosa che non conosce distinzione di sesso, età ed estrazione sociale. Ogni terza Domenica del mese di Novembre si vogliono ricordare tutte le vittime, e nello stesso tempo consolare le persone che hanno perso a causa di un incidente stradale una persona importante, e magari faticano ad andare aventi nelle loro vite. Ogni giorno, nel mio piccolo, durante il tragitto casa – lavoro/lavoro – casa, percorro circa 40km. Non sono poi nemmeno tanti… ma in quel piccolo tragitto per me è usuale vedere gente  con la musica alta, chi fa slalom tra le macchine…