Ed eccoci qui, passano gli anni ed aumentano le emozioni!

Siamo arrivati alla prima elementare, Evviva!

Aiuto c’è modo di scappare? Di potersela svignare? No è vabbe mi devo rassegnare, da qui la strada sarà tutta in salita che c…o, Mamma attenta non si dicono le parolacce!

Ma come faccio a non dirle fino a ieri stringevo fra le braccia uno scricciolo ed ora siamo arrivati al primo giorno delle elementari!

Io ancora non ci credo che sono passati ben sei anni e la mia bimba è cresciuta.

 

Non ci ho creduto fino al giorno della recita scolastica, nel momento in cui gli hanno dato il diploma, mi sono detta “ Cavolo allora è vero la mia bimba è cresciuta”.

Le emozioni di quel giorno, non si possono descrivere a parole, è stata un fiume di lacrime.

Vederla lì fiera di quel pezzo di carta che stringeva nelle mani, felice del risultato raggiunto, mi ha fatto emozionare!

 

Dopo la recita sono iniziate le mie ansie, mi dicevo devo prepararla per le elementari.

 

A giugno la mia ansia, pensando all’inizio della scuola elementare, mi ha fatto comprare  i libri per prepararla.

 

Abbiamo provato i primi giorni ma poi ho la vedevo li sofferente, ogni pagina che faceva gli pensavate mi sono detta ma “ sto  cavoli è piccola e avrà tempo per prepararsi e per stare al passo con la scuola”, alla fine ho mollato, ho preferito che si godesse l’estate in tranquillità e spensieratezza senza stress pre-scuola!

 

Non ho idea di cosa ci aspetterà, non ho idea di come la prenderà questo nuovo percorso di vita, l’unica cosa che posso fare è accompagnarla senza creargli troppo nervosismo e cercando di rassicurarla impedendogli all’infinito che andrà tutto bene e che qualsiasi cosa succederà i suoi genitori saranno sempre accanto a lei!

 

Al prossimo post con le emozioni dei primi giorni di scuola, da Enisla Meca!

Rispondi